Marvel e lo Storytelling… lungo 11 anni! – NO SPOILER

Marvel - Storytelling
Print Friendly, PDF & Email

Come forse avrai letto sul web o visto in Tv, al cinema è uscito Avengers: Endgame. 

Tranquillo, in questa mio articolo NON CI SARANNO SPOILER, ma analizzerò solo il grande, grandissimo successo dei film della Marvel Cinematic Universe (MCU).

Ogni film è in grado di emozionarci, farci vivere per qualche ora in un mondo diverso, cambiarci lo stato d’animo. Avengers: Endgame è tutto questo, anzi… di più.

Avengers: Endgame è storytelling puro. O meglio, è l’ultimo capitolo di un racconto che Marvel ha saputo raccontare con eccellenza per ben 11 anni. Già, undici lunghi anni in cui intere generazioni hanno imparato ad amare i propri beniamini, hanno conosciuto le singole storie dei Supereroi e sono cresciuti con loro. (siamo, sigh… siamo…)

Andando al cinema per vedere Avengers Endgame, avevo una sensazione nuova, diversa… Non era come per gli altri 21 film MCU. Assolutamente. Ero consapevole di dover assistere all’epilogo di qualcosa, alla prevedibile vendetta degli Avengers nei confronti di Thanos, sapevo che tutto si sarebbe concluso per il meglio per quei (ormai tantissimi) SuperEroi di cui conoscevo tutto, a cui ero ormai affezionato. Avevo letto dalle varie dichiarazioni della casa produttrice e degli attori che quello che stavo per vedere era l’atto conclusivo di un grande, grandissimo esperimento cinematografico. Ma ero curioso di sapere… come!

Avevo una gran voglia di vedere come si sarebbero concluse le tante, tantissime storie che negli anni, registi e produttori avevano confezionato “ad-hoc” per noi che, trepidanti, attendevamo l’uscita di ogni singolo capitolo, di ogni singolo film della Marvel e dell’originale cameo finale (dopo i titoli di coda), che faceva da collante con le altre storie della serie, che intrecciava meticolosamente ogni tassello, ogni ingrediente di quella grande ricetta, che ci avrebbe portato ad oggi… a questo epilogo epico ed emozionale.

Nulla sarà più come prima dopo Avengers Endgame, perchè, come hanno più volte ripetuto gli autori: “il viaggio è quello che conta davvero e la fine è parte di esso”.

Non è il solo Avengers Endgame a farci emozionare, sorridere e piangere. È l’intero MCU che ci ha travolto in questi anni, che ci ha trascinati in una dimensione sconosciuta, che ci ha fatto innamorare di un mondo fantastico, che ci ha permesso di vivere le difficoltà e i successi dei personaggi che via via scorrevano sul grande schermo.

È il potere delle storie. Quelle originali, autentiche, vere per davvero. Quelle che Marvel è riuscita a scrivere e creare per noi fans, di questi intramontabili personaggi.

In questo ultimo atto, non è la spettacolarità a colpirci (o meglio, non solo quella, perchè in questi anni ci hanno ben abituato a tutto questo). Sono i contenuti a rapirci davvero. L’evidente evoluzione di personaggi storici come Hulk e Thor. Il profondo bisogno di amore che aiuta i Supereroi a definire il proprio ruolo esistenziale: Capitan America, Iron Man, la Vedova Nera, Occhio di Falco…  

Undici lunghi anni in cui, inevitabilmente le cose cambiano e si evolvono.

Riuscire a tenere sempre incollati allo schermo i fans, non deve essere stato sempre semplice per gli autori. Ma raccontando storie e creando contenuti di valore, ci sono riusciti egregiamente. Se dal 2008 ad oggi ci sono al mondo, centinaia di migliaia di persone che corrono a riempire le sale per vedere l’ultimo capitolo della saga… beh, il successo di questo esperimento storico di narrazione è ampiamente riuscito.

Cosa mi ha insegnato tutto questo? 

Beh, sostanzialmente la consapevolezza che quello che faccio da 15 anni per me, per la mia attività e per tutti i miei clienti e studenti è davvero corretto.

Mi ha insegnato che affidarsi alla narrazione, ai contenuti di qualità, ad un’ottima strategia di comunicazione “paga… e come se paga”. 

Non si crea un movimento come quello generato da Marvel in questi anni, in un solo giorno. C’è bisogno di tempo. C’è bisogno di pazienza, studio, programmazione, competenze, obiettivi da raggiungere… insomma il mix vincente per arrivare al successo. Ogni frutto ha bisogno del suo periodo di maturazione, ma è solo con la cura di esso che si potrà gustare un sapore migliore.

Ora, quello che voglio dirti è che:

  • se sei senza idee, amareggiato, affranto…
  • se non sai come fare a raggiungere i tuoi traguardi
  • se pensi di mollare tutto perchè nulla funziona
  • se vuoi avere davvero una strategia professionale per comunicare
  • se vuoi far parte di un gruppo di persone vincenti, che stanno cambiando il loro mondo
  • se vuoi smetterla di piangerti addosso
  • se vuoi cambiar tutto

È arrivato DAVVERO il momento di Muoverti!

È giunto il momento di attirare i Potenziali Clienti come la Marvel attira milioni di fans nelle sale cinematografiche all’uscita di Ogni SIngolo Nuovo Film (e lo fa, come hai visto da ben 11 anni).

Iscriviti Gratuitamente alla mia MasterClass. Sono circa 45 minuti di pura formazione, dove ti mostro la Semplice Intuizione che mi ha Permesso di “Svoltare” e ti Svelo il mio Sistema in 6 Step, per Spostare l’Attenzione dei Potenziali Clienti sui Tuoi Prodotti e Servizi.

>> ISCRIVITI GRATUITAMENTE QUI <<

Basta Piangersi Addosso.

Ti aspetto di la.

Antonio

About The Author

Antonio Mariggio'

Antonio Mariggiò – CEO&Founder Quattrocolori, Advertising Consultant, Certified Google AdWords Consultant, Digital Media Specialist, Web & Social Media Marketing Specialist. Marito di Mariagrazia. Papà di Alessandro. Creativo. Dinamico. Ottimista.