Grinta: metti il turbo e raggiungi il successo!

grinta
Print Friendly, PDF & Email

Mi sono chiesto più e più volte, quale sia la differenza tra le persone di successo e coloro che invece falliscono miseramente. Ho trovato nella grinta, uno degli elementi caratterizzanti di chi vola verso il successo (o di chi lo ha già ottenuto).

È la psicologa Angela Duckworth, dopo anni e anni di studio, a svelarci questo: è proprio la grinta, la caratteristica che più di tutte predice il successo in modo significativo!

La grinta è resistenza. La grinta è seguire il futuro, giorno dopo giorno, non solo per una settimana o per un mese, ma per anni, lavorando sodo per rendere quel futuro una realtà. La grinta è vivere la vita come una maratona e non una corsa da centometristi”.

La psicologa, iniziò a studiare le caratteristiche del successo, già nella sua esperienza da insegnante di matematica nelle scuole medie pubbliche di New York. Come tutti gli insegnanti, dava i “compiti a casa” agli alunni ma a colpirla era un dato singolare: la differenza tra i migliori e i peggiori, non era determinata dal solo quoziente intellettivo di ogni singolo studente.

Per quanto i concetti matematici potessero essere davvero difficili, la Duckworth era convinta che tutti i ragazzi avrebbero potuto imparare, se avessero lavorato sodo e a lungo.

Da li, maturò in lei una convinzione: nell’istruzione serviva una migliore conoscenza degli alunni e dell’apprendimento da un punto di vista motivazione e psicologico.

Il suo pensiero era semplice: si riesce a misurare bene l’intelligenza degli alunni. Ma se immaginassimo che a determinare la bravura a scuola (o nella vita) non fosse strettamente la facilità e/o la velocità nell’imparare ma… “qualcosa di più grande”, cosa accadrebbe?

La domanda che continuava a porsi era: “Chi ha successo? E perchè?

Negli anni successivi analizzò il comportamento di tante altre persone, adulti e bambini, continuando i suoi studi senza sosta. Si recò prima nell’Accademia Militare di West Point (nota per l’addestramento durissimo) per analizzare i cadetti e cercare di capire preventivamente chi poteva arrivare alla fine del percorso e chi lo avrebbe invece abbandonato. Poi tornò a scuola per analizzare il comportamento (e i risultati) degli insegnanti. Poi si recò nelle aziende private, dove cercava di predire quali venditori avrebbero tenuto il posto e quali no, chi avrebbe ottenuto successo e chi avrebbe fallito.

In tutti i suoi studi nei diversi ambiti, la caratteristica comune di tutte le persone che raggiungevano l’obiettivo e il successo non era il quoziente intellettivo, l’aspetto fisico o le condizioni familiari di partenza.

Era la grinta!

La grinta è la passione e la perseveranza per raggiungere gli obiettivi a lungo termine.

La passione per il proprio lavoro e la perseveranza delle azioni giuste per raggiungere la meta, sono davvero un’arma potentissima in mano a tutti coloro che voglio davvero raggiungere il proprio successo personale.

Può sembrare incredibile ma è cosi!

La teoria della Duckworth cerca di predire il successo sostenendo quindi che il talento si possa acquisire e che non si nasca con esso. Infatti, secondo l’autrice, se non fosse così, chiunque smetterebbe di lottare per raggiungere i propri obiettivi, dato sarebbe considerato un “traguardo irragiungibile”.

Nel suo libro, divulga inoltre un messaggio estremamente positivo, cioè quello che i risultati ottenuti nella nostra vita non dipendono dalla fortuna o dagli altri, quanto dalla capacità di perseguire gli obiettivi senza demordere.

Cambiare il proprio stile di vita, lavoro, modo di fare e di vivere, porsi nuovi obiettivi e raggiungerli, quindi… NON è impossibile. È sufficiente impegnarsi e lavorare sodo senza mai mollare.

Ecco il vero problema di chi non raggiunge la meta: abbandona troppo presto! Ci vuole studio, pratica, dedizione, tempo e pazienza. Bisogna costruire ogni giorno, mattone dopo mattone.

Sento troppo spesso la frase: “so che dovrei studiare, ma ora ho bisogno di qualcosa di veloce, per vendere, per promuovere il mio prodotto e la mia attività…”

Tutti vogliono risultati veloci ma in tanti non sono disposti realmente ad impegnarsi a fondo per ottenerli. Sono in cerca della “pappa pronta” e poi si lamentano perchè “le cose non vanno”.

Ci sono:
• lezioni da studiare
• azioni pratiche da fare
• step (in sequenza) da seguire
• strumenti da utilizzare
• dati da analizzare

È inutile che continui, pedissequamente, a voler “fregare il sistema”, copiando pratiche errate, nel tentativo inutile di “far veloce”.
Fregherai solo te stesso

Se non ci metti impegno, passione, grinta appunto… non riuscirai MAI ad ottenere quello che vuoi. Non fermarti ai primi ostacoli o se pensi di non farcela. Smettila di piangerti addosso e inizia a sorridere, a te stesso e alla vita. Non mollare perchè potresti essere a pochi passi dalla metà!

Mettici grinta e con il tempo… i risultati arriveranno! Fidati.

Alla prossima!
Antonio